Diretta tv su Supertennis dalle 14. Il torinese cerca un’altra impresa dopo avere sconfitto Djokovic.

Battere il n.1 al mondo, Novak Djokovic, non è bastato a Lorenzo Sonego, che ieri con un’altra prestazione super a Vienna ha raggiunto la finale, la sua seconda in carriera e la prima in un torneo Atp 500. Il 25enne torinese, ripescato in tabellone come lucky loser e protagonista della clamorosa eliminazione ai quarti di Djokovic, ha sconfitto in 80′ di gioco, il britannico Daniel Evans, n.33 Atp. Tra Sonego e il titolo resta lo scoglio del russo Andrey Rublev, n.8 del ranking mondiale, che nell’altra semifinale ha approfittato del ritiro del sudafricano Kevin Anderson nel secondo set.

«Sono davvero felice! Non era facile dopo il match di ieri – ha dichiarato Sonego – Evans è un gran talento, un ottimo giocatore con un gran rovescio. Sono contento di aver vinto». Un successo meritato, che Sonego ha aperto e indirizzato con un primo set praticamente perfetto. Ottimo al servizio, ha concesso solo quattro punti in cinque turni, ma anche abile a sfruttare subito l’occasione di portarlo via al britannico nel secondo gioco e poter archiviare il primo parziale sul 6-3. Stesso copione all’inizio della seconda partita, con il piemontese che ha strappato subito la battuta a Evans, costretto poco dopo a chiedere uno stop per farsi massaggiare a lungo una spalla.

Il britannico ha quindi ripreso guadagnandosi un break, ma Sonego senza scomporsi lo ha imitato, conquistando un vantaggio che è riuscito a portare fino in fondo per il 6-4 decisivo. Oggi alle 14 (in tv su Supertennis) Sonego si presenterà in finale forte di un tabellino invidiabile, nemmeno un set perso durante il torneo, e la voglia di migliorare ancora la sua classifica. Grazie al risultato ottenuto finora sul veloce indoor austriaco, l’azzurro ha già raggiunto la 32esima posizione, suo best ranking. Se dovesse vincere il torneo entrerebbe per la prima volta nella top 30.

Di admin